• Roberto

Altri volti

Si parla di fame

tra le panche d’acciaio

e le camicie

di scarto. Domani una messa,

non alla solita, quella al quartiere

che sta più lontano. Ci sarà il pane santo

e un poco di vino

ad arrivarci, al mattino.


C’è chi il gelo lo sente

nella pelle spaccata,

nei denti consunti dagli aliti gialli,

nel ricordo delle lenzuola

di un tempo

e della carezza leggera di una madre

forse sepolta.

E il sangue, si gela

dal vento che infila gli squarti

dell’anima. Qui c’è un orizzonte,

domani,

alla messa lontana, tra il pane santo

e un poco,

soltanto un poco

di vino.

5 visualizzazioni