• Roberto

Come quando (Dedalo)

Aggiornato il: 28 apr 2018

Sarà che la vita

ancora attende,

ma questi spigoli, questi intagli,

questi spiragli che filtrano da persiane sbilenche,

mi sembrano ancora

declinazioni.

Come se il tempo sforzasse, tra queste

che non sono strade, ma templi,

luoghi di donne, d’amore venduto,

di pietà acquistata.

Sarà che mi pare

di esserci nato,

tra queste forbici e i loro ricami

all’acqua di rose, dove si giace

e il riposarsi fa il paio col cielo

di occhi dischiusi, che scendono là

dove è possibile ancora sostare,

ma solo per poco,

finché il vento chiama,

finché tramontana c’insinui nel gelo

di un volto che ancora una volta si volta.

Sarà che si vive

soltanto per poco

e spesso nei sogni, dentro alle strade

tracciate di sbieco.

2 visualizzazioni