• Roberto

D’ogni orizzonte si piega

Silenziosa s’avverte l’aurora

anche dal piano inclinato del giorno.

Altro che notte, altro che luce,

la lontananza ci miete in quest’alba

tessuta di spighe e tocchi vermigli

presi ai papaveri che frusciano al vento.

Un sole distratto ci rende diversi

mostrandoci l’ombra che si declina

da un vano confine.

Nemmeno il mare può separarci

da quello in cui siamo

e che non siamo,

frammenti di tenebra,

voci al tramonto.

Vano è sentire ogni sentire..


4 visualizzazioni