• Roberto

S’avvolge la sera (senza principio)

Aggiornato il: 28 apr 2018

Girovagare, stretti ad un’alba

che annuncia il tramonto,

lungo i pontili che tagliano il mare,

tra i marinai incruditi e sfibrati

cercare quegli occhi,

luce sui poggi che annuncia l’estate

scosceso il suo sguardo radente

m’ha preso


(Non potrò mai descriverti, non sono bravo

né voglio. Ritagliarti uno spazio

sarebbe privarti della libertà,

sarebbe provarti alla mia povertà.

Voglio che resti l’ignoto che sei)


Alla riva, una vecchia sorride, il suo cane m’annusa

quasi venissi da un altro tempo,

struscia a sinistra, scruta le braccia,

la cenere e il fuoco

e sembra patire


“This Romeo is bleeding

But you can’t see his blood

It’s nothing but some feelings”


È solo un disegno, gli dico.

Capisce ancor meno di me. È solo una traccia,

poc’altro. Mi guarda, e vedo il futuro.

Il tempo ha un suo verso,

si nasce e si muore, l’unico senso che posso accettare.

La vecchia si scansa, lasciandomi al mare

che frange e risacca,

risacca e si frange.

0 visualizzazioni