• Roberto

sei la fine

di questo sentiero non resta l’ombra vacilla sorgente disseta l’aspro vagare della parola


Senza più un senso rivolgo la cena e queste briciole cadute a terra tracciano stelle. Un cielo sottratto lambisce la schiena, vento di guerra scurisce l’olfatto attorno al pensare. Il fumo di pipa dietro al divano ancora ci ascolta e lo sproloquiare dei nostri sembianti l’assorda di verbi e di verità.

male e dire e dire di questo male che prende la sera infiamma il mare e dire del mare infrangersi

0 visualizzazioni