Thauma

October 19, 2016

Donami il silenzio quando è la sera
quando i cigli s'imbrunano e i figli
da fuori non sono chiamati. 
Sia di parola, non più di pensiero 
che la soglia s'incardini al tempo
senza che tornino a visitarmi
per non dirmi di più di ciò che non so.
Lasciami ormai sospendere il respiro
dove si appendevano le polveri
dei giorni uguali e dove i rantoli
si respiravano senza esalarsi: 
sia lesto il tuo permesso, la cenere
già s'è riarsa e attende fascine
che il vento abbia mietuto tra i fiori.
Contami breve, d'attesa o d'incanto
l'inverno s'insedia, la luce s'affioca
al ricordare friniti e cicale
quando d'amore si poteva parlare
in riva a un silenzio celato
dal cielo lontano al tramontare
dov'è il mio e il tuo silenzio,
dov'è il naufragare.

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Post recenti

October 27, 2017

October 24, 2017

October 23, 2017

October 22, 2017

October 9, 2017

Please reload

Archivio
Please reload

Cerca per tag
Please reload

Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square