Onirica

December 7, 2016

Viene la notte a spaiare lenzuola,
viene, viene
e gode la luna, con la sua faccia nera
svista nel cielo. 
Alla finestra un balcone, una casa
un antro nascosto del vicinato 
che cela la donna affacciata
priva di volto. 
Viene la notte
e volta la pagina, altro romanzo
l'ha smarginata.
Persi negli occhi, solo pupille
di un nero che ha volto,
come un romanzo, che viene
e riviene a scompaginare
sguardi d'altrove, senza ragione.
Lento riguardo, balcone sul mare,
lenti più nere si schiudono altrove
a rimpaginare vacue pupille
più nere del nero, vuote di senso
o sovrasensate nel punto di fine.
Viene la notte e lacera lenta
nere lenzuola del letto di un uomo
che ha occhi neri, come un romanzo
trascritto su pagine strappate a pupille
nere di notte venuta all'altrove.

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Post recenti

October 27, 2017

October 24, 2017

October 23, 2017

October 22, 2017

October 9, 2017

Please reload

Archivio
Please reload

Cerca per tag
Please reload

Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square