Mariname

March 3, 2017

D'altrove lo sguardo sovrasta la riva
mentre risacca s'incaglia, si frange
sull'ultima lacrima secreta dal mare.
Non s'alza altro vento, salsedine vana
si posa sugli occhi: arsura s'accampa
accanto alle labbra screziate dal gelo
e l'occhio ci arranca, timido e fiero
oltre la sera.
S'incide il ricordo sull'alta marea
che resta segreta: un sogno inchiostrato
da nastri di versi s'affresca su tele
annodate al silenzio.
Siamo orfani a tempo, privi d'eredità
da tramandare all'orizzonte

che ci sovrasta senza un giudizio,

senz'altra istanza oltre il tramonto.

Riluce già l'alba, ma non lo sappiamo.

Soltanto la notte ci è nota,

ma invano.

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Post recenti

October 27, 2017

October 24, 2017

October 23, 2017

October 22, 2017

October 9, 2017

Please reload

Archivio
Please reload

Cerca per tag
Please reload

Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square